Il fotografo non guarda la realtą, ma la fotografa. Poi va in camera oscura, sviluppa il rullino e solo allora la guarda.
(Alberto Moravia)